Pagine di liberismo

Martina Sommacampagna, “Il liberismo da Apuleio a Von Mises”, Canaletto, Porto Marghera 1997, pp. 148, € 12,00.

Da uno scaffale tanto dimenticato quanto prezioso, ecco spuntare una pugnace ricerca di una giovane economista veneta su una storia del liberismo le cui tracce risalirebbero al noto scrittore latino, con la curiosità di Lucio come metafora dell’imprenditorialità (soprattutto veneta) e le metamorfosi della mutevolezza degli indici di borsa. Da leggere d’un fiato.

Precedente Versi anziani Successivo Poesie sulla maternità